Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

23 marzo 1919

Allestimento mostra 23 marzo 1919

Gli eventi centrali dei primi mesi del 1919 si svolsero tutti, nell’arco di poche settimane, a Milano. Il 5 gennaio 1919, Milano e il suo sindaco, Emilio Caldara, accolsero a Palazzo Marino il presidente degli Stati Uniti d'America Woodrow Wilson in modo trionfale. L’11 gennaio 1919, a Leonida Bissolati, convinto wilsoniano, che proponeva di rinunciare al Tirolo, alla Dalmazia e al Dodecaneso in nome di una nuova Europa democratica, venne impedito di parlare al Teatro alla Scala da una gazzarra organizzata da Mussolini con il concorso di arditi e futuristi. Il 23 marzo 1919, in piazza San Sepolcro, Benito Mussolini diede vita ai Fasci italiani di combattimento, atto che, negli anni successivi, il regime fissò come originario del fascismo. Il 15 aprile 1919, una squadra composta da arditi, futuristi e fascisti diede l’assalto alla sede del quotidiano socialista, l’Avanti, in via San Damiano, primo atto dello squadrismo italiano.

Milano 1919 è un’iniziativa promossa dal Comune di Milano e dall’Università Statale (in collaborazione con l’Istituto nazionale "Ferruccio Parri", la Fondazione Isec, l’Istituto lombardo di storia contemporanea, la Fondazione Milano e la Fondazione Anna Kuliscioff) per ricordare, a distanza di un secolo, “il tempo dello sbandamento e la nascita del Fascismo” con un ciclo di incontri nelle date e nei luoghi simbolici di quegli eventi.

Per l’occasione, gli studenti del Master in Public History  (promosso dal Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Milano e dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli) hanno pensato e realizzato la mostra 23 marzo 1919 per descrivere l’inquietudine del paese e della città nei mesi che seguirono la fine del primo conflitto mondiale mettendo a fuoco la relazione tra il clima di disorientamento di quell’epoca e gli albori del fascismo.

La mostra verrà allestita inizialmente sabato 23 marzo 2019 nella corte storica del Commissariato di Polizia di piazza San Sepolcro 9, sede dell’incontro, e potrà essere visitata tra le ore 15 e le 17:30. Da lunedì 25 a venerdì 29 marzo, la mostra sarà visitabile nel cortile di Palazzo Marino.

Programma:

ore 15.30 - Saluti istituzionali: Lamberto Bertolè Presidente Consiglio Comunale Milano, Anna Scavuzzo Vice Sindaco, Antonio De Francesco Direttore del Dipartimento di Studi Storici dell'Università degli Studi di Milano, Marilena Adamo Presidente Fondazione Milano, Paolo Pezzino Presidente dell'Istituto Nazionale Ferruccio Parri 

ore 16.00 - La fondazione dei Fasci di combattimento. Intervengono: Emilio Gentile Università degli Studi "La Sapienza" di Roma, Ivano Granata Università degli Studi di Milano, Mimmo Franzinelli Fondazione Isec.

Letture di documenti storici a cura di Cecilia Campani e Giovanni Longhi - diplomati della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

I testi e le immagini dei 38 pannelli esposti saranno pubblicati, in formato ridotto, come allegato alla presente notizia da domenica 24 marzo 2019

Milano è memoria - testata speciale

23 marzo 2019
Torna ad inizio pagina