Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Liber sententiarum potestatis Mediolani (1385) / a cura di A. Bassani, M. Calleri, M.L. Mangini

Liber sententiarum potestatis Mediolani (1385) / a cura di A. Bassani, M. Calleri, M.L. Mangini

La serie di codici denominata Sentenze del podestà, conservata presso l’Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana e fin qui rimasta quasi del tutto inedita, costituisce un punto di accesso straordinariamente interessante per chiunque intenda addentrarsi nella procedura penale milanese, comprenderne le articolazioni e la molteplicità di protagonisti, luoghi, pratiche e riferimenti normativi e dottrinali. Elementi che messi in dialogo con il resto della seppur scarsa documentazione comunale ambrosiana superstite per l’età medievale permettono di cogliere l’evoluzione e il concreto funzionamento del sistema penale cittadino in un periodo complicato come quello del passaggio dalla signoria al ducato, di analizzare il ruolo assunto dalla figura podestarile, i modi, i tempi e gli schemi della procedura per viam inquisitionis, la natura dei reati più frequenti (contro il patrimonio e l’onore), la ratio sottesa alle decisioni del giudice, le pene comminate e, ancora, lo status socioculturale e la provenienza tanto dei giudicanti quanto dei giudicati, comprendendo tra quest’ultimi anche le categorie considerabili più fragili come le donne, i minori e i vagabondi.

Liber sententiarum potestatis Mediolani (1385), Storia, diritto, diplomatica e quadri comparativi, a cura di A. Bassani, M. Calleri, M.L. Mangini, Genova 2021 (Notariorum itinera, VII/1).

Anche in versione Open Access

01 aprile 2021
Torna ad inizio pagina