Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Praying a global liturgy

Mark Hutchinson

Da sempre gli storici sono stati affascinati dalla questione delle origini. Come è stato notato da Gianbattista Vico, infatti, il problema delle origini ha significative conseguenze nella distinzione tra mito e storia, in particolare nell’autorappresentazione che istituzioni e movimenti danno di se stessi. La tendenza dominante appare, infatti, spesso quella di sovra-identificare gli sviluppi successivi con qualche elemento o evento particolare, con cui viene fatto coincidere l’inizio. Da molti punti di vista, ciò è accaduto nel caso della storia del pentecostalismo dove, a partire dal noto revival di Aousa Street a Los Angeles, ci si è interrogati su quel singolo evento e sui suoi significati, identificandolo con il problema delle origini dell’intero movimento, piuttosto che ricercare altre e più complesse spiegazioni che avrebbero potuto spiegare in modo più coerente l’emergere di un movimento globale come quello pentecostale.
Questa lezione intende affrontare la questione metodologica delle origini dei movimenti cristiani revivalistici. Essa, in particolare, intende interrogarsi sul modo in cui la diaspora italiana d’inizio Novecento abbia influito nel determinare importanti elementi nella strutturazione e nella creescita del movimento pentecostale a livello globale.

Martedì 12 settembre 2017 ore 15: Praying a global liturgy: Italian diaspora and the debate over Pentecostal origins. Lezione di Mark Hutchinson della Western Sidney University, per il Dottorato di ricerca in Storia, cultura e teorie della società e delle istituzioni.

Introduce Daniela Saresella.

Università degli Studi di Milano, via Festa del Perdono 7
Aula Seminari del Dipartimento di Studi storici

12 settembre 2017
Torna ad inizio pagina