Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Profitti del potere / di Silvia A. Conca Messina

Profitti del potere  di Silvia Conca Messina

La collana del Corriere Della Sera “Storia dell’Economia Mondiale”, a cura di Valerio Castronovo, pubblica la nuova edizione del libro di Silvia Conca, uscito per la prima volta nel 2016 per Laterza.

Il volume sarà la diciannovesima uscita di una collana che ha l'ambizione di spiegare gli eventi economici nelle loro connessioni politiche e sociali, senza prescindere dalla circolazione delle idee e dalle conquiste scientifiche e tecnologiche.

Nei saggi, scritti da studiosi e specialisti di molte discipline e nazionalità, il percorso compiuto dall’umanità per elaborare le proprie competenze e metterle al servizio dello sviluppo economico, dalle attività preistoriche alle grandi rivoluzioni industriali, passando attraverso i periodi di crisi ed arretramento, per giungere ai rilevanti mutamenti della seconda metà del Novecento, e analizzare infine le complesse dinamiche del mondo di oggi.

Tra il 1500 e il 1800 l'Europa fu interessata da una profonda trasformazione economica: la popolazione crebbe di circa due volte e mezzo, la struttura occupazionale si modificò, gli scambi aumentarono in maniera costante avviando un processo di crescente integrazione tra i mercati a livello globale. L'espansione economica pose le basi per la rivoluzione industriale e per la supremazia economica europea fino al Novecento. Ma quali furono i fattori determinanti di tale trasformazione? Che ruolo ebbe lo Stato? L'intervento dello Stato nell'economia, le guerre e la finanza pubblica rappresentarono elementi chiave alla base del diverso grado di prosperità economica. Un'analisi che contribuisce a fornire una spiegazione più compiuta della 'grande divergenza' di sviluppo tra Oriente e Occidente.

Silvia A. Conca Messina, Profitti del potere. Stato ed economia nell'Europa moderna, in “Storia dell’Economia Mondiale”, a cura di Valerio Castronovo, vol. 19, Milano, RCS 2019.

In uscita con il Corriere della Sera il prossimo 2 luglio.

01 luglio 2019
Torna ad inizio pagina