Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Veneto 1866, una storia dimenticata?

Andrea Appiani, Venezia che spera

Giornata di studio dei dottorandi del Dipartimento di Studi Storici

Ottobre 1866: i plebisciti sanciscono ufficialmente l’annessione delle province venete al Regno d’Italia. Ricucito lo strappo apertosi con la pace di Villafranca, pur a seguito di una guerra assai sfortunata per il giovane esercito italiano sconfitto a Custoza e Lissa, il Veneto poteva finalmente congiungersi al resto della penisola sotto la corona di Vittorio Emanuele II. Si poneva così fine a una questione antica, quella del sacrificio di Venezia, che, apertasi con la stagione francese e il trattato di Campoformio, si era lungamente trascinata nel corso del Risorgimento, passando per le insurrezioni del 1848-49 e la Seconda guerra d’Indipendenza. Al contempo un nuovo, spinoso problema s’imponeva sulla scena della storia e della memoria collettiva nazionale, costrette fin da subito a confrontarsi con un’unione scaturita dalla sconfitta militare e con il complesso rapporto fra lo Stato e i territori annessi.

In occasione del 150° anniversario della Terza guerra d’Indipendenza, i dottorandi in Storia dell’Università degli Studi di Milano propongono una Giornata di Studio che, partendo dalla campagna del ‘66 e dalla questione dell’annessione del Veneto, inquadri il problema in un’ottica di lunga durata, dalle guerre napoleoniche fino al secondo Novecento. 

Palazzo Moriggia, Museo del Risorgimento, venerdì 25 novembre 2016

25 novembre 2016
Torna ad inizio pagina