Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 

Andrea Gamberini  

Andrea Gamberini

Professore ordinario di storia medievale

Ha svolto periodi di docenza e di ricerca presso le università di Cambridge, Oxford, Edimburgo e Kyoto. E’ Fellow della Royal Historical Society, Life Member del college Clare Hall (Cambridge) e Senior member del college Christ Church (Oxford). Fa parte della Direzione di “Quaderni Storici” e dei comitati scientifici di “Studi Storici. Rivista della Fondazione Gramsci” e di “Studi di storia medioevale e di diplomatica”. È poi membro dell’editorial board di diverse collane, tra cui Renaissance History, Art, and Culture, edita da Amsterdam University Press.

Interessi di ricerca

I suoi studi riguardano prevalentemente la storia del tardo Medioevo e si dividono in quattro filoni principali: la storia politica (con particolare attenzione per le dinamiche costitutive della statualità pre-moderna e per i rapporti città-contado), i linguaggi politici, la storia delle istituzioni ecclesiastiche (soprattutto l’episcopato) e la mobilità sociale.

Professor of Medieval History

He spent research and teaching periods in the Universities of Cambridge, Oxford, Edinburgh, and Kyoto. Andrea is a Fellow of the Royal Historical Society, a Life member of the college Clare Hall (Cambridge), and a Member of Christ Church (Oxford). He sits on the Editorial Board of “Quaderni Storici", and he is also a member of the Scientific Advisory Board of “Studi Storici. Rivista della Fondazione Gramsci”, and “Studi di storia medioevale e di diplomatica”. Andrea is also a co-editor of some editorial series, including “Renaissance History, Art and Culture”, published by Amsterdam University Press.

Research interests

His research interests focus on Late Medieval Italy and fall into four main strands: political history (with special attention for the state-building process and the relations between city and countryside), ecclesiastical history (mainly the episcopate), political languages, and social mobility.

Notizie  
La mobilità sociale nel Medioevo italiano

La mobilità sociale nel Medioevo italiano / a cura di A. Gamberini

L’ipotesi di ricerca che il volume sottopone a verifica individua nei primi decenni del Trecento una sorta di tornante, in cui le dinamiche socio-economiche, fino ad allora preponderanti nel definire le opportunità di mobilità, cedono il primato al fattore politico-istituzionale, ovvero al protagonismo delle nuove e più ampie formazioni che vanno adesso prendendo piede

31 gennaio 2017
Copertina del volume

La legittimità contesa / di Andrea Gamberini

L’attenzione per le culture politiche è una delle prospettive che più radicalmente ha rinnovato gli studi di storia dei rapporti di potere negli ultimi anni. In questa chiave, il libro rivisita i fenomeni di genesi della nuova statualità nei secoli XII-XV

05 settembre 2016
RSS
Torna ad inizio pagina