Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 

Dottorato di ricerca in Studi storici  

Ca' Granda

Studi storici

Historical Studies

Dottorato in Studi storici

Ambito di studi

Le tematiche del dottorato riguardano la realtà storica di società cultura e istituzioni nella sua complessità e nelle sue articolate dinamiche.
I diversi angoli visuali possono essere indicati, almeno sommariamente, nelle espressioni della vita culturale, politica, religiosa, economica, istituzionale ed amministrativa. A ciò si unisce un'adeguata strumentazione per l'approfondimento della metodologia e il corretto utilizzo delle fonti.
I corsi formativi del dottorato si propongono l’obiettivo primario di far maturare nei dottorandi le attitudini alla ricerca storica ad alto livello. Per ottenere tale scopo si ritiene imprescindibile offrire loro materiale e strumenti per elaborare autonomamente un metodo di indagine. Ciò mira a rafforzare la sensibilità critica dei dottorandi, al fine di farli pervenire alla conoscenza dei caratteri o dello svolgimento delle vicende e delle idee nelle loro peculiarità, nelle loro formulazioni ideali, nelle loro espressioni fattuali, nonché a far approfondire le conoscenze relative alla strumentazione specifica utile a tal fine.
Insieme ad un metodo rigoroso, si acquisiscono nel contempo, con l’ausilio dei docenti afferenti a questo dottorato, competenze e conoscenze specifiche. Gli interessi disciplinari dei membri del Collegio spaziano dalle questioni storico-istituzionali nelle loro molteplici declinazioni all’archivistica, paleografia, bibliografia ed editoria, dalla metodologia storica alla storia economica, dalla storia religiosa alla storia del pensiero.
Gli obiettivi sopra complessivamente delineati sono supportati anche da una rafforzata tendenza all'internazionalizzazione, tale da favorire un'apertura ulteriore di orizzonti e realizzata sia attraverso il potenziamento dei soggiorni dei dottorandi all'estero, sia attraverso una marcata internazionalizzazione della didattica.

Attivo dall'anno accademico 2013-2014.

Coordinatore

Daniela SARESELLA

Collegio dei docenti

Giuliana ALBINI

Marina BENEDETTI

Barbara R.A. BRACCO

Lodovica BRAIDA

Hartwin BRANDT

Davide CADEDDU

Jean-Francois CHAUVARD

Gianclaudio CIVALE

Maria Nadia COVINI

Antonino DE FRANCESCO

Beatrice DEL BO

Jean-Baptiste DELZANT

Filippo DE VIVO

Ilaria FAVRETTO

Andrea GAMBERINI

Paolo GRILLO

Giulia M.I. LAMI

Stefano LEVATI

Germano MAIFREDA

Ara H. MERJIAN

Silvia SALVATICI

Hitomi SATO

Pierre SERNA

Emanuela SCARPELLINI

Marco SORESINA

Igor Salomão TEIXEIRA

Giovanna TONELLI

Lucia TRAVAINI

Fabio VENUDA

Perry WILLSON

Strutture e spazi

Il dottorato può contare su una biblioteca di settore con un patrimonio librario di oltre 350.000 volumi in costante aggiornamento e l’accesso a numerose altre risorse, cartacee ed elettroniche: periodici, banche dati, enciclopedie, dizionari…

La Biblioteca di Scienze della storia mette a disposizione dei dottorandi anche spazi riservati per lo studio, computer per le ricerche sul catalogo, una sala per le riunioni.

Il Dipartimento di Studi storici mette a disposizione le attrezzature (computer, stampante, fotocopiatrice, telefono, proiettore, schermo…) uno studio e una sala per le conferenze.

I dottorandi hanno inoltre libero accesso alle strutture di Ateneo come laboratori informatici, sale studio, biblioteche, collegamento alla rete wifi Eduroam.

Curricola e programma formativo

Il dottorato di ricerca in Scienze storiche prevede attività formative nel campo del perfezionamento delle discipline storiche che vedono impegnati i docenti del collegio dottorale sia incardinati nel nostro Ateneo che nelle diverse realtà universitarie mondiali (fanno parte del collegio colleghi dei seguenti Paesi: Francia, Germania, Stati Uniti, Inghilterra, Giappone, Brasile).
Sono quindi proposti su base annua un insieme di insegnamenti funzionali al percorso scientifico e culturale del dottorando che forniscono conoscenze e competenze non acquisite nei percorsi di studio precedenti. L’offerta didattica viene predisposta annualmente, presentata nel Catalogo d’Ateneo per la formazione dottorale. Alla formazione del singolo concorre inoltre la partecipazioni a seminari, incontri e giornate di studio organizzati dal corso di dottorato o dal dipartimento, o da altre strutture di UNIMI. Un altro importante tassello per la formazione dottorale è il passaggio d’anno: è un momento di valutazione, ma anche di confronto con i membri del Collegio Docenti. Vengono infatti organizzate le presentazioni dei lavori dei dottorandi alla presenza dei docenti del collegio (sia italiani che di altri Paesi) e di altri atenei. Questi giorni di lavoro vedono protagonisti i dottorandi sia del nostro corso che quelli (numerosi) in cotutela presso di noi.

Torna ad inizio pagina